VERFALLEN ÄTHERISCHE ÖLE?

GLI OLI ESSENZIALI SCADONO?

Aggiornato: 25 aprile 2022

Come il cibo, anche gli oli essenziali hanno una data di scadenza. Naturalmente, la durata di conservazione del tuo olio dipende dal tipo di olio stesso. Come regola generale, la maggior parte degli oli essenziali ha una durata di conservazione di circa tre anni se correttamente conservata.

Gli oli essenziali scadono?

Sì, gli oli essenziali sono composti organici e sono soggetti ad ossidazione (deterioramento).

La durata di conservazione di un olio dipende dalla sua composizione chimica, dalle condizioni di conservazione e da come viene maneggiato. Gli oli ricchi di monoterpeni, come gli oli di agrumi, tendono ad ossidarsi più velocemente di quelli più ricchi di sesquiterpeni, come vetiver e patchouli.

Il segno più comune di ossidazione è la formazione di sedimenti sul fondo della bottiglia.

Questo sedimento è solitamente costituito da residui del materiale vegetale utilizzato nella distillazione o da altre impurità che si sono depositate nel tempo. Sebbene non sia dannoso, l'uso di questo sedimento può causare irrancidimento e altri effetti collaterali quando gli oli ossidati vengono applicati localmente o usati aromaticamente.

Il modo migliore per prolungare la durata di conservazione dei tuoi oli essenziali è conservarli al riparo dalla luce solare diretta in flaconi in lega (alluminio) con coperchi ermetici.

Fai attenzione a non esporre i tuoi oli essenziali a temperature eccessivamente alte o basse. Quando gli oli essenziali sono esposti a temperature estreme, possono diventare torbidi a temperatura ambiente o addirittura solidificarsi e formare un gel.

Come fai a sapere se sono scaduti?

La data di scadenza è solitamente indicata sull'etichetta dell'olio, ma può essere difficile da trovare. Se hai olio che è rimasto in giro per anni e non sei sicuro che sia scaduto o meno, ci sono un paio di modi per controllare.

Prima guarda il mese e l'anno sull'etichetta. Se la data ha più di un anno, probabilmente è scaduta. Quindi apri la bottiglia e annusala. Se ha uno sgradevole odore di muffa, questo indica che probabilmente è rovinato. Se uno qualsiasi dei test indica che il tuo olio è rovinato, non usarlo! Potresti provare irritazione della pelle o altri effetti collaterali negativi dall'utilizzo di un olio essenziale scaduto. Si noti inoltre che alcuni oli (come gli oli di agrumi) possono deteriorarsi prima della data di scadenza stampata!

Ci sono molte aziende che mettono una data di scadenza di due o tre anni sulle loro bottiglie di olio essenziale, ma ciò non significa che gli oli siano rovinati. Significa che l'azienda utilizza additivi

Torna al blog

Lascia un commento